I Fondamentali

Argilla verde forever

Un’ottima alleata della pelle è l’argilla verde:

  • è altamente antisettica. Particolarmente apprezzata non solo per i suoi minerali, ma anche per il suo potere di assorbimento e le sue proprietà antinfiammatorie, disintossicanti e riequilibranti.
  • Ideale per la pelle grassa, ma utile per depurare anche le pelli normali, l’argilla verde contiene circa il 50 per cento di silice e il 14 per cento di alluminio; una pelle molto grassa potrà fare la maschera all’argilla anche una volta alla settimana, oppure applicare cataplasmi sulle zone critiche.
  • Ha un pH leggermente alcalino e proprietà antinfiammatorie elevate. Grazie al sua forte potere assorbente è usata per la cura della pelle, in particolare per il trattamento dell’acne e degli eczemi

Ricca di oligoelementi, antinfiammatoria, seboregolatice, L’argilla verde fa bene a tutti i tipi di pelle, soprattutto alle pelli over 50, che soffrono di acne tardiva.

Nello specifico, si tratta di una pelle con microcisti sottocutanee, pori dilatati, comedoni, cute opaca e spenta, aspetto lucido e grasso nella zona a T, contrapposto a una pelle più secca e disidratata nel resto del viso.

Io la faccio due volte al mese (aumento la frequenza se la mia pelle misto-secca impazzisce e vira verso il misto-grasso. La uso molto anche per cataplasmi localizzati sulle zone più rognose).

i miei accorgimenti. Uso solo argilla verde ventilata e acqua “buona”. Non aggiungo assolutamente niente perché voglio che, senza interferenze, l’argilla ceda alla mia pelle tutti i suoi oligoelementi e assorba le tossine che, volentieri,  la mia pelle le cederà.

Per far questo, bisogna attivare l’argilla miscelandola con l’acqua in una ciotola di vetro o altro materiale inerte. Io per le quantità vado a occhio: voglio raggiungere una consistenza morbida e spalmabile ma non liquida.

La lascio riposare per il tempo necessario a preparare…. una maschera di domopak!

Sì, se vogliamo sfruttare al meglio le proprietà della nostra argilla, questa NON deve seccarsi, altrimenti si disattiva e non avremo il tempo fisico per innescare quel processo di cessione/scambio di cui il nostro metabolismo cellulare vi sarà alquanto grato.

Quindi, ritaglieremo fori per gli occhi, naso e bocca per impacchettare ben benino lo spesso – ripeto spesso – strato di argilla che avremo steso sul viso.
Tempo di posa minimo 30’. Io cerco di tenerla un’ora.
Il risultato sarà una pelle arricchita e depurata.
Unica avvertenza: probabile che esca qualche foruncolino, quindi non fatela il giorno prima di un appuntamento importante.
Dopo la maschera, tendenzialmente cerco di non mettere nulla, ma se la pelle tirasse, A PELLE UMIDA, massaggerei un goccio di olio di jojoba o di ribes. 

A brevissimo, analizzeremo caratteristiche, proprietà e modi d’uso degli altri tipi di argilla in commercio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.