Oggi parliamo di...

Ginnastica per il contorno occhi

Abbiamo già visto come si formano le borse: cedimento delle fasce muscolari che trattengono il grasso retrostante e conseguente fuoriuscita.

Inoltre, fumo, cattive abitudini alimentari, carenza di sonno e altri fattori possono causare un ulteriore ristagno di liquidi che peggiora il tutto.

Ma cosa succede al “piano superiore”?
Succede che con l’età, i muscoli cedano, non trattenendo più i lembi di pelle sopra l’occhio, con effetto “hooded eye” più o meno grave.

Come abbiamo detto, sono muscoli, pertanto un po’ di ginnastica per tenere alto il tono può aiutare parecchio.

Ce ne sono molti, ecco quelli che a mio parere sono i più efficaci, che faccio con REGOLARITÀ e COSTANZA.

  • Appoggiate le quattro dita leggermente sotto le sopracciglia, sollevandole e tendendo dolcemente la pelle verso l’alto.
    Chiudete e aprite le palpebre esercitando con le dita una lieve pressione contraria mentre chiudete gli occhi. Ripetete fino a sentire il muscolo della palpebra superiore lavorare.
  • Appoggiate due o tre dita di ciascuna mano sulle tempie. Tendete delicatamente la pelle verso le orecchie. Aprire e chiudere gli occhi velocemente fino a sentire il muscolo lavorare.
  • Il mio preferito, vediamo se riesco a spiegarmi. Spalancate gli occhi. Sollevate le sopracciglia verso l’alto e, contemporaneamente, cercando di mantenere la posizione e sollevata delle sopracciglia, aprite e chiudete le palpebre. Io appoggio le dita sopra le sopracciglia (partendo dall’indice sopra la codina delle sopracciglia fino arrivare ai mignoli posizionati sopra le glabellari sia per esercitare una pressione maggiore, ma anche evitare che si formino rughe sulla fronte. ). Anche qui, ripetere fino a stanchezza.
  • Occhi chiusi, sollevate le sopracciglia più in alto possibile. Appoggiate due dita al centro della fronte muovendole in senso orario a formare un cerchio. Fatelo una decina di volte e poi cambiate il senso di rotazione.

Tutti gli esercizi che implicano l’uso delle dita vanno fatti con le dita leggermente umettate di crema occhi per farle scivolare bene. Evitate oli, che possono finire nell’occhio.

Importante terminare la sessione con un lieve massaggio drenante: massaggiate delicatamente con i polpastrelli degli anulari la zona perioculare verso l’esterno.

Picchiettate dolcemente la zona sopra le sopracciglia e gli zigomi, sempre verso l’esterno. Massaggiate con movimenti circolari le tempie.

Ci vuole COSTANZA, ma i risultati arrivano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.