I Fondamentali,  Oggi parliamo di...

Presentazione solari BioEarth

Gironzolando per il Cosmoprof, da Bioearth mi sono imbattuta in una linea solare molto completa.

Trovare un solare efficace per chi come me soffre di cloasma e di acne rosacea è un’impresa al limite dell’epico (e infatti, purtroppo, alla fine vado sempre di solari non ecobio), ma questa linea mi interessa.

Comincio a presentarvela, poi vedremo la recensione d’uso. Sono mooolto curiosa di provarli…


La base veicolante di questa linea è “verde”, realizzata con estratti e oli vegetali e biologici.
Il sistema filtrante contiene: 🌞Uvinul A+ e Tinosob5, Uvinol T 150, filtri di nuova generazione che pare siano ben tollerati anche dalle pelli molto sensibili. Dalla brochure leggo che “prove condotte in fase di realizzazione dei prodotti hanno evidenziato un incremento delle performance protettive di questi filtri all’aumentare della temperatura.” In altre parole, lavorerebbero meglio in condizioni critichee UVB, dai raggi infrarossi (IR), dai raggi blu (BR) ovvero i cosiddetti HEV (high-energy visibile light) emessi dai nostri amati device,
🌞ossido di zinco e diossido di titanio, che tutte ben conosciamo,
🌞la linea non contiene filtri nano ne filtri “critici” (benzophenone-3, PABA, Ethylhexyl methoxycinnamate, Octyl methoxycinnamate e octocrylene).


Nello specifico, ho ricevuto un sufficiente quantità di campioncini della Crema viso 50+ Reishi e Aloe Vera; della Crema viso 50+ BR antinquinamento; della Crema colorata 50+BR antinquinamento e del Doposole al reishi e avocado.

Gentilissimamente mi hanno anche regalato una maschera viso antiossidante e illuminante che penso di farmi domani sera per togliermi un poco di stanchezza.


A proposito, voi che solari usate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *